Meringhe francesi


Io le adoro! Quel dolce zuccherino che si scioglie in bocca è capace di farmi dimenticare anche una brutta arrabbiatura!
E poi che dire del loro aspetto, candide e simili a delle nuvolette tanto da poterle usare come decorazioni in un banchetto di nozze!
In passato le meringhe erano la mia waterloo, non mi capacitavo come si potessero fare in casa; credevo chissà quale forno servisse per riuscire a cuocerle a puntino. Non capivo che in realtà la meringa non deve cuocersi, bensì asciugarsi!
La temperatura consigliata è di 90° lasciando lo sportello del forno leggermente aperto (io utilizzo un cucchiaio tra lo sportello e il forno). Temperature superiori ai 100° sono sconsigliate perché le meringhe “bruniranno” diventando di un colore marrone e compromettendo il risultato finale.
I tempi di cottura variano in funzione della grandezza delle meringhe, in generale conviene sempre adottare temperature minime con tempi di cottura più lunghi (70-80° per 2-3 ore). Quando pronta, la meringa deve risultare bianca, secca e friabilissima; se risulta collosa significa che la cottura non è stata ultimata, mentre se appare scura è probabile che sia stata cotta per troppo tempo oppure a temperatura eccessiva.
La ricetta seguente è di Luca Montersino ed è una garanzia: provare per credere!

Ingredienti:

– 100 g di albumi
– 100 g di zucchero semolato
– 100 g di zucchero semolato
– semi di bacca di vaniglia

Versare gli albumi nella planetaria, aggiungervi 100 gr di zucchero e far montare fino ad ottenere un composto fermo e lucido.

20120723-231634.jpg

Aggiungere alla montata, poco alla volta, i restanti 100 gr di zucchero semolato, a cui avrete aggiunto i semi di bacca di vaniglia.
Con una spatola girare dolcemente dal basso verso l’alto per non far smontare il composto. L’aggiunta dello zucchero semolato farà diventare le vostre meringhe croccanti.
Adagiate della carta forno su una teglia e con un sac a poche formare le meringhe che dovranno essere tutte della stessa grandezza per una cottura uniforme.
Infornare a 90º per 2-3 ore con lo sportello del forno leggermente aperto.
Se desiderate preparare delle meringhe colorate (magari per un battesimo o per uno shower party) versate poche gocce di colorante alimentare sulla montata di zucchero e albume e girate delicatamente con la spatola dal basso verso l’alto fino a che il colore non si sarà distribuito uniformemente. A questo punto aggiungete il restante zucchero semolato.
Buona ricetta zuccherosa!
Moma

20120723-231931.jpg

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Dolci, Ricette e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Meringhe francesi

  1. nicoletta ha detto:

    LEGGO TUTTE LE TUE RICETTE SONO FANTASTICHE BACI NIKY

  2. nicoletta ha detto:

    cara mia amica sei fantastica, le meringhe francesi ora che le ho mangiate, in asssssoluto sono le meringhe piùùùùùùùù buone che ho gustato, grazie a nome dello stomachino di Nicoletta baciiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...