Un morbido Pandoro


Durante queste feste mi sono sbizzarrita nel preparare i classici dolci di Natale: pandoro, panettone, pizza dolce, etc.
L’abbondante produzione di lievito madre è stato lo spunto principale, ma la curiosità e la voglia di avventurarmi in nuove preparazioni è ciò che più di tutti mi dato il la per sperimentare queste ricette.
Il primo a catturare la mia attenzione è stato il Pandoro.
La ricetta che ho seguito prevede solo l’uso del lievito di birra; il motivo per cui ho evitato l’uso del lievito madre è perché nel frattempo stavo preparando i vari rinfreschi che avrebbero preceduto la preparazione del panettone (ricetta che prevede tre giorni di lavoro).
La ricetta che ho seguito è quella delle sorelle Simili, una garanzia.
Come per tutti i lievitati è necessario armarsi di molta pazienza in quanto i tempi di lievitazione sono difficili da calcolare.

PREPARAZIONE DEL LIEVITINO
15 g. di lievito di birra,
60 g. di acqua tiepida,
50 g. di farina Manitoba
1 cucchiaio di zucchero (circa 10 g.)
1 tuorlo

Unire tutti gli ingredienti e amalgamare bene fino ad avere un composto liscio e omogeneo. Coprire bene con la pellicola e lasciare lievitare in luogo tiepido, finché l’impasto non sarà raddoppiato.

PRIMO IMPASTO:
Il lievitino preparato
200 g. di farina Manitoba,
3 g. di lievito di birra,
25 g. di zucchero,
30 g. di burro,
2 cucchiaini d’acqua
1 uovo

Prendere il lievitino e unitevi il lievito di birra sciolto in un po’ di acqua tiepida, la farina, lo zucchero e l’uovo.
Mescolare tutti gli ingredienti battendo l’impasto con la planetaria. Unite infine il burro.
Impastate bene, usando il gancio, finché non sarà tutto amalgamato.
Rimettere l’impasto nella ciotola e lasciare lievitare finché non sarà raddoppiato.20140103-230000.jpg

20140105-201309.jpg

SECONDO IMPASTO:
200 g. farina Manitoba
100 g. di zucchero,
2 uova,
1 cucchiaino di sale,
1 bacca di vaniglia
140 g. di burro a temperatura ambiente per la sfogliatura.

Appena sarà raddoppiato il primo impasto, unite le uova, lo zucchero, la farina, il sale e la vaniglia . Amalgamate bene tutti gli ingredienti con il gancio, battendo l’impasto per 10-15 min.
Rimettere l’impasto in una ciotola unta di burro e lasciate lievitare coprendolo bene, finché non raddoppia (circa 1 ora).
Trascorso questo tempo mettere tutto in frigo per 30-40 min.

LA SFOGLIATURA
Lavorate un po’ l’impasto prima di passare alla sfogliatura. Ora, stendete la pasta formando un quadrato e adagiatevi al centro il burro, a temperatura ambiente, che avrete steso usando la carta forno. Chiudete il tutto all’interno dei 4 lembi di pasta.
20140105-202424.jpg

Stendere con il matterello senza premere troppo fino ad ottenere una striscia lunga, che andrà ripiegata in tre.20140105-202738.jpg

Mettete in frigo per 20′. Ripetete questa operazione per almeno altre 2 volte.
Una volta terminata l’ultima sfogliatura, con le mani unte di burro, formate una palla.
Imburrate lo stampo da pandoro e spolverizzate di zucchero.
Mettete la pasta con la parte liscia sotto lo stampo e la parte con i lembi ripiegati in alto, in modo che si vedano.
Lasciate lievitare al tiepido finché non arriverà al bordo dello stampo. Circa 5/6 ore. 20140105-203045.jpg

20140105-203308.jpg

COTTURA DEL PANDORO
Infornare il pandoro in forno Preriscaldato a 170° per 15′ e poi a 160° per altri 10′. Regolarsi comunque con la prova stecchino.
Sfornare, lasciare intiepidire e togliere dallo stampo. Spolverizzate con zucchero a velo prima di servire.

20140105-203817.jpg

20140105-204245.jpg

20140105-204437.jpg

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Dolci, Ricette, Ricette della tradizione e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Un morbido Pandoro

  1. Pur essendo Veronese non mi sono mai cimentata nella preparazione del “nostro” pandoro! Anzi per la verità rifuggo dalle ricette per esperti panificatori come risulti essere tu. Ti ammiro e un po’ ti invidio! Questa ricetta è formidabile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...